1. Perché usare il comparatore?

Scegliere il broker giusto è indispensabile nel momento in cui si vuole investire online. La scelta dipende soprattutto dall’esperienza, dalle esigenze e dagli obbiettivi del trader. Il comparatore illustra tutte le caratteristiche dei broker per facilitare la scelta per il corretto investimento; un trader esperto si affiderà a un broker che offre strumenti di analisi avanzati, mentre un investitore meno esperto potrà orientare la sua scelta verso un broker che propone una versione demo o un corso di formazione.

2. Bisogna avere esperienza?

Non necessariamente, molti dei brokers consigliati dal comparatore offrono un servizio di formazione gratuito e gli strumenti necessari per iniziare a fare trading online. Ad esempio, FXGM ti propone una prima fase di formazione totalmente gratuita con la possibilità di accedere ad un’overview generica sul glossario del trading e sugli strumenti utili per un investitore alle prime armi.

3. Come scegliere il sito migliore?

Per un trader, è fondamentale avere ben presente il proprio profilo individuale considerando fattori essenziali quali: esperienza, preferenze, obbiettivi. Un trader esperto andrà a cercare un broker di execution-only; viceversa, un investitore alle prime armi si affiderà ad un broker che offre un conto demo e/o un servizio di formazione. I parametri utili alla scelta sono riassunti nelle caratteristiche dei vari brokers, ti consigliamo comunque di considerare: deposito minimo, bonus, presenza o meno di un conto demo e leve finanziare proposte.

4. Cosa significa essere trader?

Essere trader significa comprendere l’andamento dei titoli presenti sui numerosi mercati borsistici Italiani ed esteri e applicare le proprie conoscenze nella vendita e nell’acquisto di queste azioni. Non solo, essere trader significa anche avere ben chiaro i propri obbiettivi ed essere consapevoli dell’andamento altalenante di mercato, questo permette di decidere quanto, come e dove investire in maniera ragionata e lungimirante.

5. Quanto si guadagna?

Dipende dal capitale investito e da come ci si muove nel mercato finanziario. Il guadagno effettivo può essere molto alto ma è frutto di impegno, studio e lavoro. Maggiore è l’esperienza del trader, più sicuri e remunerativi diventano gli investimenti.

6. Quanto devo investire all’inizio?

Dipende anzitutto dai propri obbiettivi e dalla propria conoscenza del mercato azionario, una norma salutare è comunque quella di non superare il 10% delle proprie disponibilità finanziarie. Brokers come FXGM e GTCM prevedono un primo investimento di 200 €, altri propongono prima un conto demo. È importate, in qualsiasi caso, possedere una buona conoscenza del mercato; per questo motivo ai trader meno esperti consigliamo di affidarsi ad un broker che proponga un percorso formativo, spesso gratuito e di semplice fruizione.